21 febbraio 2018

Nuovo 48 Special e Iron 1200







Vi mostro quasi in tempo reale un paio di foto raffiguranti i nuovi sportster presentati dalla Motor Co: due versioni special del mitico 48 e dell'iconica iron, portata per l'occasione a 1200 cc di cilindrata. Ovviamente i due nuovi modelli vanno ad affiancare le rispettive versioni standard. Nei prossimi giorni tratteremo l'argomento in maniera approfondita, per ora mi limito a fare un paio di commenti a caldo. Essendo due special edition di moto già presenti in listino non mi aspettavo nessuna rivoluzione per quanto riguarda il motore e nessuno stravolgimento dal punto di vista estetico. Sarebbe stato assurdo farlo proprio in questa occasione.

Tra le due preferisco il 48: bellissima la grafica seventies perfettamente in linea con il bobber look (vi invito a guardare la versione bianca), azzeccata la tipologia di manubrio e la scelta di mettere un pò di cromo in più. Total black invece l'iron (ad eccezione del tank), che diventa un corposo 1200 e viene dotato di un mini apehanger e di un cupolino di derivazione racer. Alcune buone intuizioni però fanno ben sperare per il futuro!

Qui potete vedere le moto nei dettagli.




Auguri feat Sporty cake



Un'altra bella gratificazione a tema meeting mi arriva da Edoardo degli Zingari On The road, gruppo giunto in massa a supporto delle edizioni 2016 e 2017. Cosa c'è di meglio che festeggiare il compleanno con una torta a tema sportster? Una sorpresa speciale: grazie a Edo e alla zavorrina Lori. Buon compleanno anche da parte mia.


Speriamo in una massiccia partecipazione degli Zingari anche all'edizione di quest'anno: ma non ho dubbi.








Scampato pericolo!



#perfortunasiamosalvi #scampatopericolo #forverysportsterpeople #duecilindriblog 

Nelle prossime ore la Motor Co. svelerà due novità a tema sportster: state sintonizzati, appena avrò qualche info in più, ne farò subito un post. Incrociamo le dita.







20 febbraio 2018

Harley Davidson Bergstrasse feat T.B.O.T.K.







Non una preparazione, ma ben due quelle realizzate dal dealer tedesco HARLEY DAVIDSON BERGSTRASSE per l'edizione 2018 della The Battle of the Kings. La base di partenza è in entrambi i casi un 1200 Roadster, modello che per alcune sue peculiarità (cerchio da 17'' posteriore e forcella anteriore a steli rovesciati) è quello che meglio si presta per preparazioni tracker. Sarò di parte ma trovo che l'uso del kit completo Storz, composto da codino e serbatoio calzi perfettamente sul roadster: mi piace davvero. Peccato solo che il tank dell'azienda americana costi uno sproposito; oltre duemila euro grezzo. 

Ma torniamo alla moto. Personalmente avrei fatto delle scelte differenti per lo scarico e il filtro e avrei lasciato gli specchietti nella loro posizione originale: il giudizio però non cambia. Apprezzo anche il tachimetro digitale (che montano alcuni softail 2018) e la tipologia di fanale anteriore. In merito alla colorazione trovo ottima la soluzione di riadattare una storica decal R mentre non sono completamente convinto della verniciatura orange dei cerchi. 


In sintesi: una delle mie preferite in assoluto del contest di quest'anno. Due preparazioni che con un paio di aggiustamenti avrei definito perfette.






19 febbraio 2018

Il cacciatore di sporty




Il vostro cacciatore di fiducia colpisce ancora: sono le 8.10 di mattina, mi trovo fermo al semaforo quando sento sopraggiungere un rombo conosciuto. Il tempo di girarmi ed ecco che nella corsia di fianco si palesa questa bella sporty in chiave chopperino: in una frazione di secondo invito la morosa a tirar fuori il telefono e scattare. Questo il risultato! Chissà se il proprietario vedrà mai questo post; in caso positivo lo invito fin d'ora al nostro meeting.

Che la caccia continui.




ANDREANI GROUP feat Partner Tecnico 2018




Erano anni che ci provavamo e finalmente, alla terza edizione, ce l'abbiamo fatta: Andreani Group distributore tra gli altri del marchio Ohlins, sarà Partner Tecnico dello Sportster Meeting 2018. Un vero onore per un cultore della molla gialla come me e un orgoglio per il nostro evento.

La campagna di ricerca sponsor è appena all'inizio: le aziende che hanno supportato il nostro evento nel 2016 e 2017 confermeranno anche quest'anno ? Avremo qualche new entry? 


We'll see.





16 febbraio 2018

Memorabilia, Topolino e una Carrambata!



Forse non tutti sanno di questa operazione made by Talamo. Oltre che sulle riviste di settore Carlo volle fortemente fare pubblicità su TOPOLINO (osservate in foto, la quarta di copertina a tema Numero Uno). Vi starete chiedendo cosa abbiano in comune le moto e i bambini o quale possa essere il senso di comprare spazi su un giornalino per piccini? A questa domanda Talamo rispondeva secco: i più piccoli sono i clienti di domani e i desideri devono essere instillati fin dalla più tenera età. Se qualcuno nutre ancora dubbi sulle capacità di questo uomo, una ulteriore conferma. Un grande!




Ma arriviamo proprio alla sporty ritratta nella pubblicità: questa immagine viene postata qualche giorno fa su un noto gruppo social dedicato alla memoria di Carlo Talamo frequentato da vecchi amici, dipendenti e appassionati. Tra i commenti, una certa Anna scrive che proprio la sporty che aveva posato per il servizio è stata la sua prima harley davidson e che Carlo gliela fece trovare con un fiocco bianco in negozio: a questo aggiunge che la moto era stata fatta depotenziare apposta per lei, che venne fatto mettere un fregio Numero Uno sul parafango anteriore (quando già si usava il più economico adesivo) e dei gancetti sui fender per fissare il classico ragno bagagli. Proprio questi dettagli mi fanno suonare un campanello nella testa: la mia XLH ha tutte queste caratteristiche ed ero certo che la precedente proprietaria fosse una donna. In vero la moto non è più depotenziata ma il libretto segna ancora i cavalli ridotti e la placchetta citata è ancora presente. Giunto a casa, quardo il libretto e il nome e il cognome coincidono proprio con quello di Anna: che incredibile casualità. Carramba che sorpresa! In sintesi: gli strani casi della vita.





15 febbraio 2018

The Yellow Sportster feat Colors









In un periodo in cui il look total black sulle moto lo fa da padrone, una nota di colore non guasta. Ho sempre considerato il nero una scelta tanto classica quanto poco coraggiosa. Per la serie vado sul sicuro. Non dimenticate che una delle mie sporty è proprio di questa tonalità, quindi non manco di rispetto a nessuno con questa affermazione. E' di certo più rischioso optare per il giallo, il verde, l'arancio, l'azzurro, almeno apparentemente: si ha sempre il timore che possa stancare. E invece per esperienza personale (orange e blue) non stancano mai, credetemi: osservate le sporty nelle immagini, il giallo ad esempio ha carattere da vendere e ben si sposa con preparazioni classic e racing.









14 febbraio 2018

Black Arrow by Harley Davidson Legnano






Il regolamento della Battle of the Kings parla chiaro: la preparazione non può avere più della metà degli accessori aftermarket montati e in ogni caso non devono superare i 6 mila euro totali. La manodopera, che è quasi sempre la variabile più importante quando si personalizza una moto, è come sempre esclusa. Ma c'è chi vuole fare qualcosa di diverso: sfruttare solo e soltanto pezzi provenienti dal catalogo ufficiale. Nel caso specifico mi riferisco ad HARLEY DAVIDSON LEGNANO e alla sua Black Arrow. Una scelta assolutamente condivisibile che però sulla carta restringe, almeno in teoria, il ventaglio delle possibili strade da percorrere. Ricordo che l'incipit del contest dovrebbe essere quello di fare moto replicabili: alla fine è meglio una sporty vendibile o una preparazione pazzesca che rimane in negozio a prendere polvere? Detto questo, il risultato ottenuto dal team legnanese è di tutto riguardo. La parola passa al dealer. 

Quest’anno abbiamo deciso di customizzare una Iron 883 utilizzando solamente accessori e ricambi ufficiali. Giocando con i contrasti tra alluminio e nero, che già caratterizzano la Iron, abbiamo realizzato una Dark Custom con uno stile semplice e pulito ma dallo sguardo cattivo, grazie anche al cupolino a sgancio rapido nero lucido e il faro LED Daymaker. Parafango e sella posteriore Cafè Kit uniti al manubrio Dragbar e alle pedane arretrate portano il pilota in una posizione di guida aggressiva e allo stesso tempo confortevole. 

Se questa è la tua preferita, votala!!!!



13 febbraio 2018

Non fa una piega!






Per tutti quelli che sostengono che con le nostre sporty non si può piegare, alcuni scatti ad hoc. Questo post non fa una piega; anzi la fa, eccome se la fa :)

    



Sportster Meeting 2018 feat Grazzano Visconti





Questo breve video è per tutti coloro che non conoscono Grazzano Visconti, ovvero la splendida location dove si svolgerà, il 23 giugno pv, l'edizione 2018 dello Sportster Meeting. Ci tenevo a farvela vedere: personalmente penso sia un posto strepitoso.









12 febbraio 2018

Neo Classic 48 by Harley Davidson $%&/£*( Japan





Tutti alla ricerca del colpo ad effetto, della soluzione nuova, della particolarità a tutti i costi: poi mi ritrovo ad ammirare questa preparazione realizzata da un dealer giapponese (purtroppo il nome della concessionaria non è traducibile) per la The Battle of The Kings e rimango stupito di come la semplicità sia sempre e comunque l'arma in più. Poche modifiche, alcuni accessori mirati e la moto è bella che servita. Su tutto spicca la grafica XLX del 1983, tra le mie preferite di sempre, ma anche le pedane centrali (ottima scelta) e la sella rigorosamente mono. Il filtro dell'aria, le cover della linea Rail e i finali con para calore neri chiudono il cerchio alla perfezione. In sintesi: meglio questa di tante sporty snaturate, rovinate, stravolte. 

Questa moto di certo non vincerà il titolo, ma resta una gran bella sporty.






09 febbraio 2018

Una bella promozione by Harley Davidson Monza





In queste ultime settimane ho dedicato post a tanti dealer della penisola: da Parma a Roma, passando per Firenze, Bari, Napoli e non ultimo Taddy's Milano. Questo spazio a tema HARLEY DAVIDSON MONZA ha una ragione precisa: la concessionaria lombarda per la festa degli innamorati promuove un'offerta a dir poco strepitosa. Su duecento giubbotti (uomo e donna) presenti in concessionaria sconto del 50%: avete letto bene, cinquanta per cento. Un iniziativa, più unica che rara, che trovo giusto condividere con voi (maggiori informazioni sul sito ufficiale e sul relativo shop on line): per inciso, farò lo stesso per qualsiasi promozione by dealer di cui verrò a conoscenza. Colgo l'occasione per complimentarmi per la bellissima pubblicità, che vedete nelle immagini: quando la passione scende in pista.



XL1200 BR by Harley Davidson Speed Shop







Alla fine degli anni ottanta di Harley Davidson se ne vedevano poche in giro, toccava cercarle nei ritagli di giornale, in qualche vecchio film o nelle pubblicità dei blue jeans. Nessuno avrebbe immaginato che di li a poco avrebbero conquistato Hollywood decretando il boom degli anni novanta. Quando nel 1989 usci' al cinema Black Rain di Ridley Scott avevo tredici anni. Finalmente un' Harley tornava di nuovo protagonista in un film. La guidava Micheal Douglas in una memorabile sfida contro una Suzuki per le strade di New York City: nera, rumorosa, cattiva e con quel cupolino ignorante tanto diversa  dai chopper cromatissimi di Easy Rider. Mi ci volle qualche anno per scoprire che a sua volta quella moto si ispirava alla XLCR Cafe Racer disegnata  da un giovanissimo Willie G nel 1977. Nasce cosi' la nostra XL1200 BR Black Rain, non una replica ma un tributo in chiave moderno a queste due moto leggendarie dal carattere nero e bollente. Perchè la sportster non è solo una leggenda . . . 


Il testo del dealer fiorentino H-D Speed Shop Firenze è in tutto e per tutto esaustivo; nulla voglio aggiungere se non che questa preparazione è proprio una di quelle che rispetto alle foto, dal vivo mi ha colpito particolarmente (insieme ad altre due/tre).

C'è ancora tempo per votare: se questa è la tua best of, esprimi la tua preferenza.

08 febbraio 2018

EasyRiders.jp Sporty at W&W stand





Ormai è un abitudine; nello spazio W&W in quel diel MBE a Verona quasi ogni anno trovo sporty interessanti e particolari. Ricordo bene in passato, tra le altre, una splendida short track kittata Storz, un cafe racer dark minimale, ma anche una drag da lago salato. A questo giro invece spazio ad una sporty modificata con pezzi made in japan: Easyriders.jp produce un sacco di articoli interessanti, tra i quali questo bellissimo KIT OFF ROAD.




07 febbraio 2018

Some beauty pics about meeting







Splendidi questi scatti che ritraggono i nostri cugini giapponesi all'ingresso di un ritrovo only for sporty: l'obolo richiesto sotto forma di offerta libera, credo garantisca ai partecipanti un qualche gadget ricordo e agli organizzatori almeno un rientro minimo. Visto che al meeting scorso non siamo neanche riusciti ad andare in pari con le spese, forse sarebbe il caso di fare anche noi qualcosa di simile? Si vedrà . . .




Uno splendido 1200S feat Taddy's Harley Davidson Milano







Se in Giappone il quattro candele è oggetto di un vero e proprio culto, qui da noi è senza dubbio considerato tra i modelli sportster di maggior fascino. Non è facile trovare esemplari total stock, ben conservati e con un chilometraggio accettabile. Vengo a sapere che proprio un 1200 S è in vendita presso la concessionaria milanese TADDY'S HARLEY DAVIDSON e non posso esimermi da andare a vederlo: rara la colorazione bianca, un unico proprietario e provenienza Numero Uno. Ma non è tutto. La sporty in questione conta soltanto 3500 km; avete letto bene, tremilacinquecento chilometri. La moto è in conto vendita e la richiesta è equiparata alla rarità e al chilometraggio: per info sapete a chi rivolgervi. In estrema sintesi: un vero gioiello, che spero possa trovare un owner all'altezza. 

Per inciso, si vocifera che proprio allo Sportster Meeting 2018 ci sarà un area dedicata proprio al mitico quattro candele.