20 aprile 2018

Sarà un luogo comune feat Sportster






Quante volte avete visto il claim l'importanza del dettaglio e quante volte, osservando la moto in questione vi è sfuggito il senso di tale affermazione. Per come la intendo io, può bastare anche solo una modifica ben assestata per cambiare radicalmente faccia alla vostra sporty. In meglio si spera. 

Prendete questo nightster come esempio: un peanut con grafica 48 prima serie, un copri filtro nero lucido, una sella doppia e null'altro. Tre modifiche semplici, per nulla radicali ma che riescono a stravolgere completamente la linea della moto. Sempre in meglio, naturalmente. Questo per me vuol dire l'importanza del dettaglio. 




19 aprile 2018

Quattro Candele Sporty Time




Un modello che è sempre più oggetto di culto e sempre più ricercato dagli appassionati del marchio: mi riferisco ovviamente al 1200S nella sua versione a quattro candele in particolare. Gran bel mezzo! Colgo la palla al balzo per segnalare che, al nostro meeting, con buone probabilità avremo uno spazio dedicato proprio a questa tipologia di sporty. Un altro buon motivo per non mancare.





Raging Dagger by Rough Craft








Mai e poi mai avrei ipotizzato che la base di partenza della Raging Dagger, l'ultima sporty by ROUGH CRAFT, fosse proprio un forty eightDi primi acchito avrei pensato ad un roadster e invece Winston Yeah riesce sempre a sorprenderci: in vero, del modello di origine, poco o nulla è rimasto. A parte l'estetica, in puro stile RC, è la ciclistica ad aver subito gli interventi più radicali: la forcella a steli rovesciati della Ohlins con relative pinze radiali Beringer e i cerchi in carbonio dell'azienda sudafricana BST sono il top nei rispettivi settori. Anche il forcellone Trac Dynamic con elemento Ohlins posizionato orizzontalmente sotto il motore è un altro tocco che rende questa moto spettacolare per soluzioni adottate. Di pari passo anche il motore, potenziato con aste e camme specifiche, e lo scarico con collettori artigianali, formati da numerose sezioni saldate tra loro. Il risultato è proprio davanti ai nostri occhi: un mezzo esclusivo, non per tutti e non per tutte le tasche

18 aprile 2018

La Compagnia della Pezza feat Duecilindri



Si ringrazia la Compagnia della Pezza (comics about chapter and biker world) per la gradita vignetta a tema Duecilindri. Per vederne altre vi basterà cercare la loro pagina facebook e instagram.





It's only a Crew!








Pubblico qualche scatto effettuato sabato scorso alla Primavera Biker Party, evento organizzato dalla rivista Low Ride in collaborazione con Egimotors: la Duecilindri Crew era ovviamente presente per la promozione del meeting. Nelle foto; la prima immagine ritrae Matteo in sella al suo nightster realizzato dal mai troppo compianto Angelo Neri, la seconda e la terza mostrano in primo piano i tank del 1200R di Francesco e del 48 di Gianmarco, la quarta vede Alfonso alias Klotz in posa vicino al suo 48 racerstyle e al fianco di Ronnie nell'ultima. All'appello manca solo Gaetano, giunto in leggero ritardo, in sella alla sua splendida sporty, best of show alla prima edizione del meeting.







17 aprile 2018

Two Sporty Short Track on 883R





Scovate alla Riding Season due belle preparazioni su base 883R con evidenti richiami short track. Le sporty nelle immagini, pur sembrando simili, differiscono per alcuni importanti aspetti: mi riferisco a scarico, sospensioni, forcellone posteriore, impianto frenante, manubrio e mascherina frontale. 

Restando in tema, spero di riuscire a mostravi presto la Bettina (la mia R) dopo l'ultimo giro di modifiche (peanut e sella): in queste ore la seduta è, per la terza volta, nelle mani del sellaio per le dovute sistemazioni. L'Odissea al confronto è un libercolo di poche pagine: vi racconterò. 


Il cacciatore di Sportster feat Milano







E quando pensi di averle viste tutte, Milano riesce sempre a stupirti. Percorrevo una nota via commerciale della città, quando dall'altro lato della strada, vedo questa particolarissima sporty: inversione immediata, frontale evitato per un soffio e parcheggio in modalità pantera della polizia. Come da prassi scatto qualche foto e lascio un volantino del meeting: la speranza è che il proprietario abbia voglia di cercare in rete qualche informazione circa il blog e circa il nostro evento. 

Non si può non rimanere colpiti da questa sporty: una modified che ha dalla sua alcune scelte tanto radicali quanto d'impatto. Mi riferisco in particolare alla soluzione adottata per lasciare a vista il pneumatico posteriore: una dimostrazione di assoluto coraggio. Ma tanti sono gli accessori che meritano di essere citati: dai semi manubri RSD, al paramotore, passando per il filtro RC, lo scarico V&H con collettori bendati e il porta luce e targa handmade. Per concludere, sarebbe bello avere qualche aneddoto dall'owner stesso: chissà se leggerà mai questo post. Per quanto mi riguarda, prescindendo dai gusti personali, un ottimo lavoro.










16 aprile 2018

No Words feat Harley Davidson Lodz







Vi ricordo il senso della rubrica No Words. Di volta in volta un post, contente una preparazione su base sporty, ma volutamente senza alcuno scritto a corredo. Non sarete in nessun modo influenzati dalla mia opinione e non avrete informazione aggiuntiva alcuna circa la moto. Sarete voi e solo voi a giudicare, descrivere e analizzare la modified in questione. Proprio i vostri commenti saranno il post vero e proprio. Questo è No Words.

Colgo l'occasione per invitare chiunque volesse collaborare al blog con foto, scritti e rubriche a scrivere a duecilindriblog@gmail.com . . .





13 aprile 2018

DynaMite Garage feat Award





Anche se la denominazione sociale è un evidente richiamo ad un modello specifico e nonostante il piatto forte della casa sia, per forza di cose, dyna oriented, l'officina milanese di Alessandro Piacentini e del socio, il noto rapper, Jake La Furia opera da sempre a trecentosessanta gradi su tutta la gamma Harley Davidson. Per ribadire ancora una volta questo importante concetto, Dynamite Garage ha voluto essere parte attiva del nostro meeting con un Award ad hoc: in palio un tagliando completo. Dalle realizzazioni complete, alla manutenzione ordinaria, passando per le modifiche mild e uno shop con prodotti selezionati: tutto questo è Dynamite Garage. Per inciso il responsabile tecnico Fabio Zoratto è un meccanico di comprovata esperienza nel settore custom.


E se è vero che le moto dei membri dei club, di cui Alex81 è da anni una colonna, devono per evidenti motivi andare forte, sapete a chi rivolgervi per una bella rinvigorita al vostro sporty. Peraltro, intorno a questa bella realtà milanese ruota un gruppo di grandissimi appassionati del marchio americano: Riki, Yari, Pasquale, Luciano, Rocco, Mauro, Giuseppe . . . 

Ovviamente spero di vederli tutti al nostro meeting!



11 aprile 2018

SPORTY MEETING 2018



Ecco a voi la LOCANDINA dello Sporty Meeting 2018.

Cambia la location ma non la formula. Tutte le sporty, al loro arrivo, percorreranno il red carpet, poseranno per la foto banner di rito e verranno numerate progressivamente per poter concorrere al titolo di Best of show, Best nostalgic e Best modified (targhe by CrazyOils e premi offerti da H-D Italia e Metzeler)

Come anticipato nelle settimane scorse, ad affiancare il contest ufficiale ci saranno i Partner AwardsMETZELER metterà in palio un treno gomme della nuova linea Marathon OrangeWall, KUSTOM FAMILY un casco con verniciatura a tema e DYNAMITE GARAGE un tagliando completo. Lo specialista del carbonio Edoardo Dal Lago di T.C.B. Carbon Parts Italy contribuirà alla causa con un cupolino della sua particolarissima linea dedicata. Ma i premi non finiscono qui: H-D MONZA regalerà ad un fortunato owner un kit della nuova linea flat track (felpa, maglietta, cap), TADDY'S H-D Milano dei bellissimi gadget originali mentre la rivista Low Ride, media partner del meeting, una targa ricordo. Eleonora Riva, best sporty girl 2017, decreterà la vincitrice della fascia rosa di quest’anno, Paolo Cippy Tradati la più bella tra le nostalgic mentre sarà ancora una volta Davide Trotta alias DT Produzioni Televisive a realizzare l’official video.  

Come ormai è tradizione prevista un’ampia zona dedicata alle sportster dei dealer, delle officine specializzate e dei collezionisti: preparazioni della The Battle of the kings, modified by Customizers, modelli iconici rarissimi ma anche uno spazio dedicato ad Angelo Neri. Le vere protagoniste però saranno le moto dei partecipanti esposte ordinatamente nella corte vecchia del borgo. 

Per la prima volta il meeting avrà il supporto ufficiale di HARLEY DAVIDSON ITALIA: la sporty è da anni un best seller della MotorCo.

Tanti in vero sono i Partner Tecnici a supporto: REBUFFINI, ANDREANI GROUP, 70'S HELMET, PARTS EUROPE - DRAG SPECIALTIES, WILD HOG, NOLINE, WESTERNBULL, RIVOLTA MOTOCICLETTE oltre ai già citati METZELER, KUSTOM FAMILY, HARLEY DAVIDSON ITALIA, DT PRODUZIONI TELEVISIVE E CRAZYOILS.

Fondamentale il supporto della Duecilindri Crew: la vera colonna del meeting. Ringrazio Jurij e il suo grafico di fiducia Paolino per l'ideazione e la realizzazione della locandina: stile personale e riconoscibilità non ci mancano.


Nelle prossime settimane scopriremo insieme tutti gli ospiti: parte ufficialmente la promozione della terza edizione del meeting dedicato alle Sportster.


10 aprile 2018

Sportster or Nothing by Strema




Un bellissimo scatto ad opera di Strema: amico, lettore e  proprietario di un bellissimo sporty, apparso in passato su queste frequenze, che spero di riproporvi presto dopo l'ultimo giro di modifiche. Alessandro si è distinto in questi anni per essere una colonna portante del run prima e del meeting poi. 






Sporty Seventy-Two my 2014 on sale




Non amo pubblicare sul blog gli annunci di vendita; ancor meno se on sale c'è una sporty. Se poi chi mi scrive ha anche il coraggio di dirmi che vuole passare ad un altro modello (e vi assicuro che mi è capitato) lo mando direttamente a fare in . . . inserzione sui siti dedicati.

Ma non è questo il caso: la vita ha posto il proprietario davanti ad alcune scelte obbligate e senza entrare nei dettagli (personali e inutili al fine di questo post) lo ha obbligato a prendere questa decisione dolorosa. Vi assicuro che staccarsi dal suo sporty è davvero difficile per Mike, che ho avuto il piacere di conoscere personalmente un paio di anni or sono ad un giro organizzato da Duecilindri con destinazione lo Swiss Harley Days a Lugano. La moto è un bellissimo Seventy Two, 1200 cc del dicembre 2014, comprata nuova al concessionario di Monza con solo 4200 km sulle gomme. La richiesta è di 8600 euro: per info, foto e altro scrivete a cuciu23@gmail.com

Ciao Mike, spero che le nostre strade si possano incrociare ancora in sella!!!


09 aprile 2018

Riding Season 2018 feat more







Volantini di fortuna alla mano, ma c'eravamo anche noi: non potevamo mancare. Ritrovo presso Taddy's Milano in mattinata, qualche chiacchiera e si raggiunge l'idroscalo. Massiccia la presenza della crew e moltissime le persone incontrate e salutate in questa Riding Season di Milano. Da Yule a Simone, da Strema a Beppe, passando per Giancarlo, Yoshimura, Sly, Marco, Jack, Mattia, Pietro, Andy e tantissimi altri. Una bellissima giornata e un appuntamento chiave nel panorama custom italico: peccato solo sia durato tutto troppo poco (alle 16 sono dovuto scappare). Ovviamente abbiamo colto la palla al balzo per divulgare il verbo sportster e meeting presso dealers, customizers ed operatori del settore in genere.

Nel mentre, ancora un paio di giorni e potrò svelare la locandina ufficiale del nostro evento.





06 aprile 2018

Sporty Meeting 2018 feat coming soon



Oggi, avrei tanto voluto presentare ufficialmente la locandina dello Sporty Meeting 2018; purtroppo o per fortuna (dipende dai punti di vista) quando si ha a che fare con le aziende, la trafila diventa complicata. Lungaggini, tempi infiniti sono l'ordine del giorno. Per questo motivo, dobbiamo aspettare ancora qualche giorno: ci tenevo però a scriverlo, anche perchè era una tradizione svelare la locandina alla vigilia della Riding Season. In ogni caso, domani troverete il sottoscritto e i ragazzi della CREW all'idroscalo di Milano a promuovere il nostro evento. 





Harley Davidson Lakeside for T.B.O.T.K.







Di preparazioni tributo ad Evel Knieviel o alla sua mitica XR750 ne abbiamo viste parecchie in questi anni: nelle sole quattro edizioni della The Battle of The Kings ne ho contate almeno cinque o sei. Ai miei occhi, le moto che hanno richiami allo stuntman americano, valgono quanto quelle che sfoggiano colorazioni Gulf o JPS: sono certamente dei classici intramontabili ma non proprio originalissime come scelte. Non basta una bella verniciatura per realizzare una modified: bisogna fare di più. Tenete presente che parla uno che ha tatuato sul petto il casco di Evel e la sua frase d'ordinanza, Color me Lucky. 

Arriviamo alla sporty realizzata dal dealer britannico H-D LAKESIDE: un roadster che oltre alla veste, ha molto altro. Codone del kit cafe e fanale anteriore a parte, mi piace molto l'idea di togliere un pò di quell'effetto dark che caratterizza la moto di serie. I cerchi verniciati e le tanti parti motore cromate, provenienti dal catalogo genuine, cambiano radicalmente aspetto a questa sporty, portandola indietro nel tempo di almeno vent'anni, periodo in cui il cromo era un must. Le mode tornano ciclicamente, ricordatelo.







05 aprile 2018

Sporty Bolt on by Hardnine Choppers





Splendidi questi scatti realizzate dal mitico Michael Litcher, uno dei più famosi fotografi al mondo in materia custom, che ritraggono la sporty realizzata dallo svizzero Danny Schneider di Hardnine Choppers per un noto distributore.