04 lug 2017

Tiriamo le somme feat Sportster Meeting 2017





Dopo una settimana trascorsa a scaricare, selezionare, tagliare, condividere le immagini e i video, è arrivato il momento di tirare le somme. Nel mentre potete trovare tutte le foto banner sul profilo facebook di Duecilindri e Sportster Meeting ItaliaDevo essere, anzi voglio essere onesto in questa disamina: credo che dal punto di vista della promozione, non si sarebbe potuto fare di più. Riviste, siti hanno parlato di noi, officine e concessionarie hanno esposto la locandina, siamo stati attivi nei più grossi raduni del nord italia e abbiamo fatto anche un apparizione televisiva nel programma di Franco Bobbiese. Soddisfatto anche per quanto riguarda gli ospiti presenti, davvero tante le sporty di livello nella zona expo e ancora una volta la crew è riuscita nel compito di gestire un meeting senza intoppi. Sicuramente da migliorare la questione intrattenimento: devo imparare a fare gli onori di casa, microfono in mano, magari distribuire le premiazioni lungo tutto l'arco della giornata e creare dei momenti di approfondimento (intervistando il customizer o il collector di turno). 

Alla fine si sono contate quasi 500 sporty: nonostante il numero sia di tutto rispetto, in cuor mio e in quello di Jurij, si pensava a qualcosina di più, in considerazione del fatto che la prima edizione aveva registrato poco meno di 400 presenze. Bravi anche i ragazzi del Tartavalle, nessuna fila, tre punti ristoro, spillatrici birra sparse nel parco.

Arriviamo alle note dolenti; le spese! Al Birrificio Tartavalle abbiamo chiesto solo il pasto e il pernotto per la crew....niente moneyL'organizzazione non prende soldi da stand e sponsor (che il più delle volte contribuiscono con i premi che arrivano ai partecipanti o con una quota per la pubblicità su Low Ride): l'unico nostro mezzo per rientrare dei costi (banner, materiale pubblicitario, merchandise) è proprio il merchandise stesso.  A conti fatti siamo quasi in perdita: questo vuol dire che più di un partecipante non ha voluto investire neanche cinque euro per la patch ricordo. E pensare che abbiamo voluto fare anche le magliette e i cappellini (e per giunta proporli a poco più del prezzo di costo) convinti di fare cosa gradita ai più. A noi il cap è costato quasi € 7, abbiamo voluto proporlo a € 10 (e non a € 12 o € 15) nella speranza di esaurirli in poco tempo: purtroppo non è andata così. Ribadisco che il plus NON serviva per comprarci la Ferrari o fare le vacanze alle Maldive, ma semplicemente per coprire le spese e nella più rosea delle ipotesi fare cassetto per l'edizione successiva. Ma l'errore è stato nostro, intendiamoci: se ci sarà un meeting 2018 dovremo rivedere un pò di cose. Mi piace essere onesto e se scrivo queste cose è solo per trasparenza: siamo tutti liberi di prendere o meno un gadget per carità, questo è fuori discussione!

Detto questo, un grande meeting, un grande gruppo di appassionati, tantissime splendide sporty (alcune mai viste e di notevole fattura): grazie a tutti i partecipanti che sono venuti a Taceno con la testa ma anche con il cuore!

Uno special thanx to Carlo, Max, Alfonso e Strema! 


Stay tuned . . .





56 commenti:

  1. Mi spiace un sacco e dai toni mi pare che te la sei giustamente presa, io non ho parteciapato purtroppo e se ti può consolare quasi tutte le operazioni di questo tipo finiscono in perdita proprio perchè non pensate e progettate per far cassa.

    RispondiElimina
  2. Per me è stato un meeting fantastico...un evento unico. ..e ovvoamente ho preso qualcosa (cap e patch). Pensare che ci sia gente che non abbia nenache preso una patch mi sembra assurdo! Adesso capisco quli che fanno pagare ingresso magari dando una patch. Nano71

    RispondiElimina
  3. Questo è un vero peccato... io ne ho presi addirittura 2.. più maglietta e patch.. pensavo andassero a ruba!.. evidentemente molti, non hanno colto a pieno lo spirito dell'evento!.. grande paolo, continua così... non ti abbattere!..

    RispondiElimina
  4. Capisco la tua delusione,sicuramente avrete affrontato una spesa non indifferente.. Però purtroppo la realtà è che non si può pensare di rientrare le spese con ''le offerte''dei partecipanti.
    Io da anni frequento i raduni di Maggiolino,dove solitamente per recuperare,giustamente,le spese fanno pagare una quota di partecipazione,che comprende qualche gadget in regalo..
    Io mi sento di proporvi questa soluzione...

    Visto che si parla di discorso economico vorrei fare un appunto,
    che non vuole essere una critica..Io personalmente ho acquistato maglietta 1957 e patch,mangiato 2 panini patatina,qualche birra e acqua e ho lasciato circa 60 euro,questo a dimostrare che a mio parere,con quello che si spendeva per mangiare(a mio giudizio davvero eccessivo 9euro per un panino)molte persone i 10 euro in più hanno preferito tenerseli in tasca..
    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto un casino e ho preso il kit. I prezzi del merchandise li ho trovati onesti anche in considerazione che magliette e cap a tema sportster sono una bella idea. forse la soluzione potrebbe essere una fee ingresso 5 euro con patch. In merito al discorso cibo e bevande trovo che la birra a 3 euro fosse onesta e anche i sei euro per i patti del birrificio e del burgher...gli unici un pò fuori quota erano quelli del bb (ma alla fine parliamo di qualche moneta dai..). mauro

      Elimina
    2. birra a 3 euro onesta, ma l'alternativa della bibita in lattina sempre a 3 euro forse non molto.

      anche io ho trovato i panini un po' cari, anche se erano molto buoni.

      Elimina
  5. io ammetto che non ho preso nulla di merchandise, non sono un fanatico di patch, cap o magliette, quindi non ero interessato ai prodotti.
    sapendo prima che i costi del meeting erano coperti solo da queste vendite, probabilmente avrei preso qualcosa.

    credo che la soluzione più ovvia per i prossimi appuntamenti sia un costo di ingresso, anche solo di 5 euro.

    RispondiElimina
  6. CIAO PAOLO , OVVIAMENTE ESSENDO IL MEETING UN ' EVENTO NON IDEATO PER FAR CASSA
    NON SI PUO'OBBLIGARE NESSUNO A SPENDERE PER QUESTA O L'ALTRA COSA , AL DI LA DELLA PASSIONE
    PER LE MITICHE SPORTSTERINE.
    IO QUALCHE DOLLARO L'HO INVESTITO NELLA PATCH, CHE NON VEDEVO L'ORA DI CUCIRE COME SEGNO D'APPARTENENZA A QUESTO FANTASTICO MONDO E NELLA BELLISSIMA T-SHIRT DEL 60° DI SPORTSTERTOWN.
    INTANTO DATO CHE SEI IL NOSTRO GURU , DEVI GARANTIRCI L'EDIZIONE 2018 E VEDRAI CHE CHI DAVVERO
    COME VOI DELLA CREW HA DENTRO QUEL QUALCOSA IN PIU'CHE LO LEGA ALLA PROPRIA SPORTSTER ED AL SUO MONDO L'ANNO PROSSIMO NON MANCHERA' ANCHE SE DECIDERETE DI FAR PAGARE UNA PIU' O MENO PICCOLA SOMMA E SE SAREMO IN MENO , COME SI DICE . . .
    POCHI MA BUONI.
    NON MOLLATE RAGAZZI !

    RispondiElimina
  7. Concordo con gli altri su una quota di ingresso che comprenda la patch. É un piccolissimo prezzo da pagare per poter partecipare ad un evento così particolare e ben riuscito.

    Non mollare!
    Marco

    RispondiElimina
  8. Io ho comprato solo un cappellino, pensando che sarebbero andati a ruba x non toglierli agli altri partecipanti del meeting..... Se posso pero' ne compro ancora 2, visto che a me i cappellini piacciono molto e li uso.

    RispondiElimina
  9. Cavolo sinceramente pensavo che i cappellini e le magliette fossero andate a ruba!!! Effettivamente capisco la delusione ma se fossi in te farei un altro tentativo l'anno prossimo e come già tanti hanno scritto secondo me 5€ ingresso + patch ci sta!!! A essere sincero speravo anche io in un numero maggiore di partecipanti ma per essere solo il secondo anno sono numeri che raggiungono eventi che ci sono già da 10 anni sulla piazza!!!
    Non mollare sul più bello!!!
    Michael

    RispondiElimina
  10. Quando si fanno le cose per la passione difficilmente i conti tornano..ciò nonostante sono convinto che questo meeting diventerà un bel punto di riferimento per gli appassionati per i prossimi anni! Tenete duro!!
    Complimenti a tutti quelli che si sono fatti il culo e che sicuramente troveranno nei commenti di tutti lo spunto per ottimizzare gli sforzi anche economicamente, oltre ovviamente alla soddisfazione per quanto già messo in piedi che ovviamente non ha prezzo!
    Se fosse poi possibile acquistare pach o altro anche a posteriori sarei ben felice..l'ho persa in qualche piega sul rientro ����

    RispondiElimina
  11. Ciao Paolo, se vuoi i due magliette le prendo volentieri e anche un cap..
    fammi sapere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei prossimi giorni capiremo come procedere . . grazie per il gesto!

      Elimina
  12. quasi in perdita quindi ok?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In perdita, per fortuna avevamo un utile dell'edizione 2016 che è andato a coprire. Ma capirai bene il mio non è un mero discorso di denari, ma è più ampio.

      Elimina
  13. Mi rattrista leggere le parole di Paolo in merito all'aspetto economico.
    È anni che questo "amico degli sportster" dedica, passione e tempo, per aggiornarci esclusivamente su questo modello di Harley-Davidson, organizza eventi insieme ad un manipolo di altri amici, gratuitamente e, non riusciamo a comprare una patch, una T-shirt, un cappellino, per potergli permettere di rientrare dei costi?
    Perdonatemi, ma come si fa a non comprendere, che non pagando un ingresso, è con questi gadget, che vengono ripagate le spese organizzative?
    Mi spiace Paolo, condivido la tua stessa passione da molti anni, ma ho compreso, a mie spese, che l'unico modo, per coniugare passione ed eventi di buona qualità, quale è lo Sportster Meeting, bisogna obbligatoriamente chiedere un ticket di ingresso.
    Con delusione per quanto è accaduto, mi auguro di poter partecipare alla prossima edizione.
    I miei più sinceri complimenti a Te ed alla Crew.
    Andrea Cucinotta

    RispondiElimina
  14. L'indice di gradimento sul meeting è stato alto di conseguenza penso che se tutti avessero ragionato sul fatto che il marchandise era l'unica entrata per recuperare i costi organizzativi avrebbero contribuito volentieri alla causa.Sono molti gli eventi ai quali per parteciparvi si chiede un dazio e dove a volte l'unica attrattiva sono le moto che vi partecipano. Penso che il meeting si differenzia da altre manifestazioni anche per il fatto che non ce un costo fisso da pagare.Adesso che si sa come stanno le cose sono convinto che L'anno prossimo tutti porteranno a casa volentieri un ricordo pensando a tale gesto come azione per tenere in vita il meeting , nel frattempo speriamo che mamma Harley si svegli per dare anche lei una mano.

    RispondiElimina
  15. ciao Paolo, per come ho vissuto il meeting, l'evento è stato un successone. Purtroppo con gli zingari eravamo talmente concentrati a salutare amici, divertirci e bere birra che non abbiamo vissuto molto le iniziative, il contest, ecc... Secondo me 500 moto sono un successone, credo che gli sporteristi "attivi" (cioè che alzano il culo) siano più o meno questi. Calcola anche una quota di impossibilitati (lavoro, distanza, mogli e fidanzate, famiglia, ecc...). Per quanto riguarda il trattamento (cibo e bevande) e la location: voto 9. Mi spiace che il merchandising non abbia fatto pareggiare i conti, ma penso che patch, magliette e cappellini siamo oggetti un po' scontati, anche se erano ben fatti. Sono d'accordo per un costo di 5 euro per l'ingresso (il mondo sportster li merita tutti), anche perché con l'anno nuovo devi per forza pareggiare i conti anche di quest'anno!
    bandito

    RispondiElimina
  16. sono arrivato tardi perché al sabato lavoro ed il raduno non era decisamente alla mano. ho fatto in tempo a prendere un panino pagato ben 9 euro e una birra a 3 euro prezzo fuori luogo il primo ed onesto quello della birra. nessuno parlava dei gadget e se devo essere sincero non ho visto nemmeno dove li vendevano,ok stordito io ma non erano promossi più di tanto se no me ne sarei accorto. ma la cosa che mi ha deluso è stata che le premiazione erano alle 3 e mezza quindi da quell'ora era già tutto finito. è stato bello come evento pero'.
    greg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Greg, ti ringrazio per il commento e per gli apprezzamenti.
      @cibo . . .c'erano altri due punti ristoro che costavano meno (mystic burgher e birrificio).
      @merchandise . . . un paio di volte ho fatto fare l'annuncio che c'era lo stand delle patch....però il posto è talmente piccolo che pensavo fosse impossibile non vederlo (era vicino al tendone e alle moto expo area).
      @premiazioni: c'erano tante persone che essendo arrivate la mattina mi chiedevano di anticipare le premiazioni perchè poi dovevano rientrare.
      @lavoro: sò bene che tanta gente lavora, però è anche vero che sapendo la data con 4 mesi di anticipo uno può organizzarsi.

      Elimina
    2. fa piacere la tua risposta diretta!
      non è polemica ci mancherebbe pero' sono stato sfigato io dove l'ho preso,certamente non hai imposto tu i prezzi ma per esempio birra era onesto ed ottima. merchandise ripeto,stordito io allora mea culpa. premiazioni un evento solitamente dura la giornata,non è certo colpa dei più se uno arriva alle 7 di mattina e vuol andare a casa presto. ma quando mai un evento moto finisce alle 3 e mezza? per il lavoro è vero l'anticipo era ampio ma liberarsi per un evento di svago non sempre è possibile.
      ciaoooo greg

      Elimina
    3. Nessuna polemica...è come se parlassimo al bar vicino alle nostre moto. E giusto sapere le vostre impressioni!

      Elimina
    4. Ecco un esempio di critica costruttiva! Bravo Greg, da spunti sui tempi principali: fasce orarie, intrattenimenti, prezzi e visibilità.
      Mi auguro ne arrivino altre
      a presto

      Polv&

      Elimina
  17. ciao Paolo, purtroppo comprendo a pieno il tuo discorso e penso che non sia stato piacevole per te esternare quanto detto. quando fai le cose per passione è matematico che non rientri quasi mai in quanto investito, io e i miei compari di strimpellate direi che siamo in perdita netta ma alla fine ci va bene così. come per l'anno scorso ci ho tenuto tantissimo ad acquistare almeno la patch. avrei comprato anche altro ma come un somaro mi sono dimenticato di prelevare e ho investito il resto in cibo. rimango in attesa anche io di sapere cosa è rimasto disponibile per acquistare qualcosa. complimentoni ancora a te e alla crew per l'ottima riuscita dell'evento, mi ha fatto un sacco piacere rivedere molte facce dell'anno scorso che spero pian piano di conoscere. non mollate!
    tux

    RispondiElimina
  18. Dopo il tuo sfogo mi sento in colpa: pur conoscendo da vicino l'impegno economico che ha richiesto il meeting e aver dormito e mangiato gratis ed essere stato scarrozzato dal Pejo..non ho contribuito col soldo! Mi sono impegnato a venire anche senza moto dal venerdì per essere pronti al mattino e ho cercato di aiutare al meglio tutto il giorno..eppure sento quasi di non meritare la maglia verde! Sinceramente tra l'entusiasmo e la confusione non mi sono posto il problema cash. Forse come altri, ho dato tutto per scontato.

    Ora (e non per elemosina, ci mancherebbe..) avrei piacere a prendere almeno patch e maglia grigia..per ricordo, per riconoscenza e come piccolo contributo.

    Avremo modo di confrontarci appena ci vediamo

    Lo sto scrivendo qui non per giustificarmi o fare scena, ma perchè questo è il posto dove condividere le proprie impressioni, e dove hai fatto bene a tirare fuori i problemi dovuti ai costi e manifestare la tua delusione, e che sia chiaro a tutti: "chiudere in perdita" non vuol dire che volevi farci la cresta, ma è chiaro che ti girano se oltre a tempo e energie ci rimetti anche (ok, dovevi metterlo in conto etc. etc. ma chiunque ci rimarrebbe male)


    Chi ha sentito il vero significato e la vera natura del meeting capirà anche le tue considerazioni e apprezzerà ancora di più il tuo lavoro.


    Come detto per le premiazioni, lo ripeto: era solo la seconda puntata! Diciamo un prova generale...Il prossimo sarà l'anno della conferma: si avrà un idea dell'affluenza media, dei costi da tagliare e su cosa investire e quindi si gestiranno meglio le spese. Gli sponsor decideranno se rimanere o no, i dealer potrebbero decidere di collaborare e chissà che la stessa Mo.Co. dia un contributo...


    In fondo è un evento particolare e limitante come utenza, ci sta che serva un pò di rodaggio


    Quindi ancora una volta complimenti e onore!;)


    Polv&

    RispondiElimina
  19. Non capisco una cosa......
    Ma dove" la passione che tanti esaltano x questa mitica moto!
    Se e" vera passione,rinuncio a delle altre cose!
    Pizza al sabato sera? Non ci vado 20 eurini risparmiati x il Meeting.
    Aperitivo in riva al lago? Non ci vado,altri 10 eurini risparmiati x il meeting e via x mille esempi.
    Appena arrivato ho accalappiato Kit maglietta e patch,poi cappellino nel pomeriggio.
    Mangiato bene,panino 9 euri,buonissimo......se costava 2 euro in meno non avrebbe fatto grande differenza......si parla di 2 euro!!!
    Birra ,buonissima,in pizzeria ti rifilano una media alla spina a 4 euro!
    Il tempo,la voglia e i dindini x una PASSIONE VERA E SENTITA SINCERAMENTE,e non per farsi la bocca grande SI TROVA ECCOME.
    Paolo,tu sai da dove arrivo e di organizzare ne so qualcosa.
    Tieni duro,tu e I ragazzi,non mollate.
    L anno prossimo ingresso a pagamento,10 $ anche solo x dire IO C ERO!a questo evento UNICO nel panorama biker.
    Certo che altri eventi offrono "forse" di piu,ma chi se ne frega........io vado al Sportstet Meeting dedicato alla mia PASSIONE,alla moto piu BELLA del mondo.

    NON MOLLATE,NON MOLLATE!

    Paolo57

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Paolo57 ha centrato il punto.....il meeting è un evento creato per tutti noi che ci definiamo appassionati di questo modello harley, un evento unico nel panorama ... Per questo presumo che Paolo pensasse che proprio per la particolarità dell'evento almeno uno la patch se la sarebbe presa. La gente vuole avere l'evento, vuole avere i premi, vuole avere l'ingresso libero, vuole le premiazioni cucite sui propri tempi, vuole che il cibo e bevande siano di primo livello ma costino poco, vuole che l'organizzatore non deve guadagnarci, vuole....ma poi non spende cinque fottuti euro per un ricordo di una giornata che dovrebbe essere unica e memorabile?
      Io il mio l'ho fatto ma non per dare una mano ma perchè toppa e maglia sono memorabilia che mi fa godere. Massimo1200r

      Elimina
    2. Concordo a pieno con Paolo57!!!! La gente ha 700 euro per comprarsi un rottame di iPhone ma non ha 50 euro per sostenere eventi fatti per passione e con passione!!! Due cilindri non mollate!!! Pochi eventi hanno la vostra fratellanza e sincerità che ho visto!!! Vogliamo supportare o no dai gente!!!!!!!!

      Elimina
  20. l'ideale sarebbe un ingresso a 20 euro con,per esempio,patch e bandana almeno per rientrare dalle spese poi tutto il resto in numero limitato e chi prima arriva sceglie..
    parliamoci chiaro,se uno prende la moto e parte anche da lontano per arrivare al "suo"meeting,quello che rappresenta al meglio la passione che abbiamo per questi splendidi mezzi 20 euro non dovrebbe fare la differenza no?
    I prezzi del cibo e beveraggio mi sembravano più che onesti,chiaramente la qualità si paga!
    Grandissima stima per tutti quelli che si sono sbattuti per rendere possibile un evento del genere.

    RispondiElimina
  21. La passione non si può misurare economicamente, ma dovrebbe essere sufficiente a far capire che non di sola passione vive l'uomo: un piccolo contributo è sacrosanto. Una piccola fee per l'ingresso sarebbe opportuna a garanzia che l'evento possa ripetersi.
    Giorgio

    RispondiElimina
  22. Io invece ho apprezzato il fatto che le premiazioni iniziassero alle 15:30. In realtà credo che l'evento non si sia concluso con le premiazioni...
    Il rischio di posticipare la premiazione sta nel fatto che chi viene da lontano non può partire tanto tardi per andare a casa, ed è un problema se i premiati se ne sono già andati al momento della premiazione. E' successo l'anno scorso ed è successo quest'anno, nonostante l'anticipo dell'orario della premiazione.

    Ad ogni modo non credo che il meeting vada considerato come un "normale" raduno o evento moto. Niente musica dal vivo, pochi stand, bike show senza iscrizione, etc. D'altro canto trovo che l'atmosfera rilassata ed il fatto che il meeting fosse dedicato esclusivamente agli sportster, notoriamente un po' schifati da chi si definisce harleysta duro e puro, siano caratteristiche esclusive e imprescindibili.

    Certo, la location non era facile per tutti ed il prezzo dei panini allo stand del barbecue era (secondo me) un po' troppo alto, ma sono aspetti marginali e migliorabili che mi auguro non abbiano guastato la riuscita dell'evento.

    Francamente e personalmente, partecipo al meeting perchè è un'occasione per vedere tanti altri amici sportsteristi e tanti bellissimi sportster. Per partecipare sono più che disposto a farmi 500 km in un giorno. Non vedo il meeting come un servizio a cui ho diritto (anche perchè e gratuito!!) e preferisco apprezzare l'infinito sbattimento di chi organizza.

    IMHO, come sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle parole, hai ragionissima e credo che si andrà in questa direzione: tenere invariato lo spirito e l'essenza del meeting, migliorando gli aspetti puramente pratici. Secondo me è meglio offrire un evento gratuito da migliorare con l'esperienza, piuttosto che partire con ingressi a pagamento e sentirsi poi dire "ho pagato ma questo e quello non andava bene etc etc"
      In fondo si tratta di valutare meglio le spese imparando dalle prime due edizioni e capire come gestire la giornata per sfruttare bene il tempo..c'è da lavorare ma si può fare.
      Non credo che Hills race, Rombo e altri eventi siano partiti da subito senza ostacoli e delusioni

      Polv&

      Elimina
    2. seguendo le tue valutazioni pero' non si puo' poi "pretendere" di fare numeri più alti.
      premiare e concludere alle 15.30 continua a rimenare per me un mistero,ad averlo saputo sinceramente avrei rinunciato alla visita. sono arrivato alle 13.30 ed alle 15.30 premiazioni e tutto finito,non che ti cacciavano ma la gente se ne andava od era già andata.
      RIPETO senza polemica! spero quanto scritto venga preso come spunto di valutazione. accontentare tutti è impossibile pero' per logica (e se si vogliono fare numeri più alti) o prolunghi/cambi l' orario e magari il giorno o fai l'evento in una zona più raggiungibile.
      greg

      Elimina
  23. far pagare 20 euro sarebbe una disfatta!
    greg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ovviamente era un modo di dire!

      Elimina
  24. A me sembra però che fino ad ora l'unico a lamentarsi per l'orario della premiazione (che a me onestamente interessa marginalmente, forse perché non ho vinto un tubo ah ah!) sia stato tu.
    Sui numeri ci sarebbe anche da fare qualche ragionamento: prima edizione 350 sporty, seconda edizione 500 sporty. Vuol dire un aumento del 43%, che a me sembra notevole.

    Tornando alle tue valutazioni: dipende dalla motivazione che ti spinge ad intervenire. Direi che a te interessa soprattutto la premiazione, bere e mangiare a prezzi accettabili e poter partecipare senza prendere ferie/permessi dal lavoro. Forse i raduni convenzionali (che durano tre giorni, con bike show alla domenica e ampia scelta di stand gastronomici) sono più adatti alle tue aspettative...? Che magari non sono solo tue, intendiamoci.

    Nel mio caso il discorso è diverso: la premiazione mi interessa fino ad un certo punto (cioè abbastanza poco), conoscendo con largo anticipo la data dell'evento posso tranquillamente prendere un giorno di ferie, il piacere di fare quattro parole "a tema sportster" con gli amici mi ripaga abbondantemente dei 12 euro spesi per birra e panino deluxe e sono disposto a farmi un bel po' di strada per arrivare sul luogo dell'evento.

    Come giustamente ha detto qualcuno, il punto principale è la passione.

    Sempre senza polemica... non faccio parte dell'organizzazione e non ho la pretesa di sapere cosa ne pensa la maggioranza. L'opinione che scrivo qui è unicamente personale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la penso esattamente cosi' come Marco... E aggiungo che mi son preso ben 3 giorni di ferie x poter dare una mano e partecipare.... La PASSIONE sicuramente anima quest'evento, pertanto e' normale che purtroppo non si possano accontentare tutti e allo stesso tempo possono capitare problemi come quelli del mancato pareggio di bilancio.....
      Sicuramente questa coda non deve capitare: Paolo (e a seguire Jurii e Berry)mette gia' mesi di lavoro e organizzazione gratuitamente, arrivare addirittura a rimetterci non e' proprio giusto.
      Io proporrei una vendita su queste frequenze dei gadget rimasti: se tutti prendiamo poco si pareggia!!
      Io prendo un cappellino qualsiasi e due patch.....

      Elimina
  25. ciao , io ho partecipato e onestamente non ho comprato nulla non per tirchieria ma perché non sono amante di patch cappellini etc e sul momento non ho valutato quanto giustamente hai scritto , se posso rimediare adesso una maglietta la compro volentieri. Per il futuro io suggerisco che visto il numero di persone che portate al birrificio una percentuale degli incassi vi venga girata dal birrificio almeno per coprire i costi, credo che sia una cosa normale. comunque complimenti e spero che anche l'anno prossimo lo organiziate.

    RispondiElimina
  26. MI FA PIACERE CONSTATARE CHE AVETE COLTO IL SENSO DEL POST, CHE PIU' DI PARLARE DI DENARO, PARLA DI COINVOLGIMENTO, UNIONE, GRUPPO, COESIONE E PASSIONE.
    Paolo

    RispondiElimina
  27. dovevi mandare in giro le donzelle a proporre i gadget!!! Fidati, dopo mezzora avevi finito tutto. ;-)

    torno serio. Mi spiace davvero...prima di non essere venuto e secondo aver letto queste cose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però l'idea delle donzelle gadgettate mi piace!!!
      max

      Elimina
    2. @Griso: non sei venuto perchè hai venduto il Rabbit! Traditore! Mica puoi venire con il camper blu... :-)

      Elimina
    3. ciao Marco..sarei venuto lo stesso se potevo ;-)

      Elimina
  28. Paolo mi dispiace per quanto é successo anche perché un iniziativa cosi bella per durare negli anni va sostenuta dagli appassionati e se possibile mi propongo di acquistare patch e cappellino anche se non sono riuscito a venire!

    RispondiElimina
  29. Difficile dire qualcosa che non sia già stato detto. Il senso del meeting , evoluzione dei run cha avevano raggiunto "purtroppo " un numero ingestibile di moto e' quello di permettere ad appassionati e possessori di partecipare ad un evento che non esiste nel panorama nazionale ed internazionale direi anche , Giappone escluso .
    Rispetto però a questo ultimo , dove il massimo è trovarsi in un parcheggio e poi fare la foto tutti insieme e via a casa, il buon Paolo ne ha voluto fare una versione evoluta , ma da un anno all'altro si pensa , si prova ad evolvere e migliorare .... a volte con passi falsi
    Le magliette ad esempio lo scorso anno , fatte solo per la crew erano richiestissime, ragione per cui è nata , su questa richiesta , l'idea di proporne una versione per i partecipanti .
    Io però che ero al banco dei gadget , e purtroppo non sono una bella signorina 😜, ho percepito che il pacchetto patch adesivi e maglietta a 20 € spaventava più di uno , per assurdo forse avremmo venduto di più , facendo comprare singolarmente ogni singolo gadget , e magari a 5+10+5.... euri e probabilmente ognuno , senza accorgesse avrebbe speso anche di più .... ma non siamo esperti di marketing perché appunto il tutto nasce dalla passione.

    Direi di no al prezzo fisso per ingresso anche se fossero 5€

    Sul discorso durata dell'evento credo che sarà impossibile accontentare tutti. Capisco chi viene da lontano ma come si diceva lo scopo e' passare una giornata con altri appassionati non il gruppo musicale non la salamella della sera .

    Capisco che sia una questione di scelte e priorità ma io per questo evento mi sono sempre preso almeno tre giorni di ferie perché ci tengo, punto .
    Poi se si viene da lontano secondo me il meeting diventa anche la scusa per programmare un giro magari di due -tre giorni .
    Non voglio mettere le mani avanti ma dato che la crew ha sempre dormito in loco la sera prima mi sentirei di proporre a tutti quello che lamentano la durata scarsa del sabato pomeriggio e che arrivano da lontano di venire
    Fin dal venerdì sera , non abbiamo mai lesinato abbracci saluti e compagnia a chi si è presentato in anticipo .
    Inoltre se mi posso permettere vorrei portare la mia esperienza . Io ad esempio per non rientrare la sera del sabato resto sempre a dormire anche il sabato per partire la Domenica presto ed avere tutta una giornata per ritornare alla mia Verona ma passando da qualche bel passo di montagna 💪🏻


    RispondiElimina
  30. Da persona che queste cose si è spesso trovato ad organizzarle devo veramente darvi un bel 9 e lode (il dieci lo teniamo per l'anno prossimo). Come ti ho già detto dal vivo quando mi sembravi un po' deluso, un conto è organizzare un evento (HOG, non HOG) contattando 3 o 4 chapter/club più o meno numerosi e fare in modo che ci pensino loro a trascinare i soci, un conto portare 500 persone una per uno con un battage capillare come avete fatto voi. Ottima la location, il cibo aveva diverse alternative di menu e di spesa, le moto presenti erano spettacolari (te credo due erano mie!!!) peno che raramente si siano viste moto tanto belle e dal così grande significato storico... Forse c'è un po da lavorare sull'intrattenimento magari si potrebbe pensare a un giro guidato nei dintorni per ingannare l'attesa, distribuire premiazioni e magari interviste durante la giornata, qualche gioco e qualche concorso a premi.... Una minima fee di ingresso magari con patch è secondo me doverosa giusto per avere un cuscinetto spese.. In ogni caso congratulazioni

    Cippy

    RispondiElimina
  31. Sposo al 101% il pensiero di Paolo/Cippy, tutto migliorabile, ma 500 sportster di quel livello ..... sono per me un successo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Gaetano sono d'accordo!
      Gian Marco

      Elimina
  32. Ragazzi, le critiche sono costruttive, aiutano a migliorare nel tempo questo evento. E' giusto lo sfogo di Paolo che comprendo appieno. Io per esempio ho comprato il merchandising subito con la convinzione che sarebbe sparito in poco tempo. Sarò diverso, ma amo le sportster, e mi piace avere anche magliette dedicate, ricordi di eventi, ecc...

    Alfred

    RispondiElimina
  33. Attendo fiducioso che riusciate a mettere on line i gadget rimasti..al di là di aver preso o no qualcosa, o che piacciano o meno questo tipo di ricordi, credo meritiate anche se in seconda battuta una degna risposta pure su questo tema, più per il morale che per far tornare i conti anche se male non fa..
    Ad ogni modo dato che per me il bicchiere o il serbatoio e sempre mezzo pieno (forse perché ho il 17 l..) vi butto li il mio punto di vista..eravamo tutti troppo presi a parlare della nostra passione circondati da una marea di splendide sportster!! Complimenti a tutti e a tutta la crew..

    RispondiElimina
  34. Forse ci voleva un poco più di enfasi per il merchandising. Io ho preso il kit, due patches e il cappellino. Non potevo farne a meno: sono del 1957 come la Sporty e 60 anni vanno festeggiati. Tanti km e tanto caldo ma ne valeva la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mitico Antonio!!
      È un po che non ci si vede...

      Elimina
  35. Ed io che ho abbandonato degli amici ritardatari per aggiudicarmi un cappellino in tempo?!😄

    RispondiElimina

SHARE THIS