23 dic 2016

PAUSA NATALIZIA IN CORSO



Duecilindri Blog chiude per le tanto attese feste natalizie; ci vediamo prestissimo!!!!!

Auguro a tutti i lettori, agli amici e non . . . un felice Natale!


Stay tuned on sporty!





La Tracker di Francesco feat Abnormal Cycles












Diciamola tutta; non è facile farsi una modified che sia bella e curata. Molti di noi sono convinti di non essere da meno di Waltz o Talamo e modificano in maniera discutibile la propria sporty. Non siamo tutti preparatori, primo fra tutti il sottoscritto e spesso anche tra i professionisti stessi il gusto estetico non è scontato. Per la mia R, mi sono dichiaratamente ispirato ad una moto precisa, riducendo così  i rischi di un flop (comunque sempre alti, anche avendo un riferimento).

Ma arriviamo a Francesco e alla sua bellissima tracker; il nostro, proprio per non avere margini di errore, si è affidato ad uno dei più noti customizer di casa nostra, peraltro a qualche regione di distanza dalla sua. Mi riferisco a Samuele Reali di Abnormal Cycles; il proprietario ha dato la traccia guida della preparazione, lasciando per il resto carta bianca alla officina di Bernareggio. Francesco voleva una tracker potente e rock, divertente da guidare,appariscente ma non pacchiana. La base, un 1200, viene ulteriormente pompato con pistoni ad alta compressione, carburatore nuovo e centralina, ma è tutta la ciclistica a subire un benefico upgrade. Ridotti i supporti del parafango, ne viene costruito uno ad hoc con relativa seduta e frecce integrate. Montato un manubrio basso in perfetto stile tracker, si alloggia lo strumento tra i cilindri sinistri e si ingrossa l'anteriore con un cerchio da 16'' (così sembrerebbe almeno).

Non passano inosservate le cover dei francesi EMD, le piastre larghe e lo scarico due in uno, mentre la grafica, realizzata dalla bravissima Airyk e ideata da Francesco e Samuele, è unilaterale (posta solo su una pancia del serbatoio)! 


Concludo il post lasciando la parola al felice proprietario:Ho sempre ammirato i lavori di Samuele, divenuto famoso per le sue preparazioni old style, ma bravissimo anche con moto più attuali; quando ho deciso di personalizzare la mia moto, la scelta anche se scomoda per la distanza, è stata scontata.  Sono molto soddisfatto sia dell'estetica che del tiro: la moto è una vera potenza, si alza in terza. Può sembrare una cavolata e non ci credevo neanche io ma vi assicuro che vola. Proprio per questo motivo ho dovuto cambiare le vecchie Firestone (ritratte nella prima foto) con delle più moderne Night Dragon.





Complimenti davvero a Francesco e Samuele!!!

22 dic 2016

SPORTSTER MEETING 2017





La macchina organizzativa dell'edizione 2017 dello Sportster Meeting si è messa in moto: a gennaio sveleremo il nuovo logo, con cui per prima cosa vorremmo letteralmente tappezzare il MBE 2017. Sempre nei primi giorni del 2017, con Jurij e Strema (e forse una new entry nel comitato organizzativo) inizieremo a delineare i tratti dell'evento e capiremo se confermare o meno la location dello scorso anno.

Forse organizzeremo dei mini run, forse snelliremo alcune aspetti, forse replicheremo la zona VIS, forse avremo dei giudici esterni senza fare la votazione popolare e senza dividere i parcheggi (cosa che non ha riscosso l'entusiasmo che pensavo). Forse daremo spazio ad alcuni stand a tema sportster, forse faremo le magliette, forse creeremo un area dedicata alle sporty di Carlo Talamo, forse avremo un contest dedicato alle ladies ....

Di certo sarà fondamentale ancora una volta la collaborazione della Duecilindri Orange Crew!!!!


State sintonizzati . . . 




Una tracker per l'Europa




Ho sempre affermato che l'idea di un modello sportster, dai chiari richiami racing, dotato di una ciclistica degna di questo nome era assolutamente interessante e almeno sulla carta vincente. Per qualche motivo, che cercheremo qui di capire insieme, il progetto XR1200 non ha però funzionato! Forse un modello troppo moderno per il fruitore medio delle harley davidson e troppo poco per lo smanettone di turno?  Forse non si sarebbe dovuto prescindere da alcuni  must delle sporty, come il serbatoio? Forse la plastica di copri tank e coda ha fatto desistere alcuni?

Personalmente è una moto che continua a piacermi molto e un xr1200 kittata trofeo non mi dispiacerebbe giacesse nel garage di casa . . .

E tu cosa ne pensi?



Stay tuned . . . 

21 dic 2016

Sporty feat spiegami il senso!



Foto link by Gaetano 


Questa foto potrebbe dare inizio ad una nuova rubrica dal nome SPIEGATEMI IL SENSO!

Credo sia chiaro, evidente e palese il perchè, peccato perchè questa sporty è davvero molto bella!!!!


Non capisco . . . 




Flat-Track Racing XR750









Un fantastico video, da osservare con attenzione!


Stay tuned . . .



Sportster modified by H-D Madburg








In un mare di scrambler e tracker, ovvero i generi più sfruttati nella seconda edizione della Battle of the kings, la preparazione su base iron della concessionaria tedesca di Madburg esce dagli schemi e dal tempo.

Volutamente eccentrica, grazie al contrasto tra bianco e arancio e quasi sgraziata, vedi manubrio altissimo contrapposto alla coda ultra minimale . . .

Sono tanti gli interventi effettuati su questa modified: dal serbatoio low con pance incave al cerchio da 21'' anteriore e la gommazza over posteriore, passando per  il taglio dei supporti del parafango fino ai terminali assemblati con collettori bendati.

Il risultato è sotto i vostri occhi; personalmente non mi esalta ... ma forse tra voi lettori ci sarà qualcuno in grado di apprezzarla.


Stay tuned!





20 dic 2016

Poche ciance feat Stile Minimale







Continua la linea editoriale "poche ciance" con alcuni esempi di sporty personalizzate con dosati tocchi; non sempre serve stravolgere una moto per ottenere risultati apprezzabili.

Tra le cinque sporty in foto sarei in seria difficoltà su quale propendere; forse la prima . . .però anche la seconda mi piace....ma a guardar bene la terza ha il suo perchè . . .ma $&/(=(&$%£(.....come dicevo è difficile!!!



Stay tuned!



Poche ciance feat Sporty Club Style



Visto che l'argomento dealer che ho trattato nel precedente post, non ha stimolato per nulla il vostro interesse . . .sarò più conciso, pubblicando questa foto.

Una splendida sporty in salsa club style; non solo i dyna sono credibili per questo genere di preparazione.


Stay tuned!




19 dic 2016

The Battle of the Kings 2017




Oggi parliamo di dealer ufficiali anche se forse sarebbe meglio definirli imprese o attività, visto che hanno dipendenti, un fatturato e un utile (almeno si spera).
Tra le attività promozionali di un concessionario, oltre a quelle di Harley Davidson Italia (tipo pagine pubblicitarie, eventi come il The Legend on tour), ci dovrebbe essere la volontà di emergere dal mucchio, l'impegno per farsi notare: in una sola parola marketing.
Riviste, web, il passaparola: queste le strade percorribili per farsi un nome o per continuare ad averlo. 
In questi giorni ho scritto a gran parte dei dealer per invitarli ad inviarmi le foto della loro preparazione Roadster una volta ultimata; in cambio un post ad hoc.
A parte le note riviste di settore ...alla fine non sono tanti i siti che parlano di harley davidson e ancor meno quelli che trattano il tema sporty.
Duecilindri, nel suo piccolo, ha un buon seguito di afecionados e la proposta è unilaterale: parlo di te gratuitamente, basta che mi mandi qualche immagine.

Ho scritto a Bologna, Versilia, Padova, Reggio Emilia, Mantova, Jesi, Bergamo, Perugia, Verona, Gate, On the road Napoli e tanti altri etc etc
Tra queste alcune mi hanno dato un feedback nel giro di breve tempo (Bologna, Onorio, Mantova, Padova, Portofino, Napoli), altri come Verona mi ha anticipato alcune chicche che vedremo sulla loro preparazione . . .altri ancora, magari pur avendo letto il messaggio non hanno risposto.

Alcuni sembrano addirittura sospettosi . . .(per il momento non sveliamo il nome).

Cosa ci vuole a scrivere OK GRAZIE. . . . non dovrebbe far parte anche questo delle attività di un impresa?

Detto questo pubblico un breve video sulla moto di Monza, ovvero i primi che hanno finito la moto per la battaglia ....
Il video è evidentemente amatoriale, montato con il telefonino (e non cool come quello che avevo fatto con Michael; purtroppo il tempo è poco anche per me).



Stay tuned . . . 




Sporty Japracer di Fabio








Ciao Paolo mi chiamo Fabio e come tutti voi sono innamorato dello sportster. Scrivo da Giulianova in Abruzzo, seguo da tempo il blog con molto interesse e sarei molto felice di vedere pubblicata la mia bestiola (una 883 R del 07) a cui ho dedicato tempo e risorse! Ovviamente ci sono ancora tante cosette che vorrei fare . . . ma per il momento . . . spero vi piaccia.

Una bella japracer quella ritratta nelle immagini, a dimostrazione che non sempre sono necessarie tante modifiche per donare carattere alla propria sporty. Il manubrio, il faro e gli specchietti down imprimono uno stile specifico alla moto e la grafica, frutto di una speciale plastica adesiva, distoglie l'attenzione da quella che era una evidente decal R . . .davvero ben fatto!

Puntale e sella mono, ricollocazione frecce, stage one completo, riposizionamento blocchetto e bobina sono tutte modifiche che denotano gusto e idee chiare; anche l'assetto low, grazie alle sospensioni posteriori ribassate corrobano la causa. Sono certo che rivedremo questa sporty in futuro . . .ma già ora, se la dovessi incrociare per le vie della mia città, mi fermerei per ammirarla.

Complimenti a Fabio!!!








16 dic 2016

Surf on sporty!




DON'T TRY THIS WITH YOUR BIKE!  
DON'T TRY THIS WITH YOUR BIKE!  
DON'T TRY THIS WITH YOUR BIKE!  


DON'T TRY THIS WITH YOUR BIKE!  
DON'T TRY THIS WITH YOUR BIKE!  
DON'T TRY THIS WITH YOUR BIKE!   



... e con questa foto vi do appuntamento, come di consueto, a lunedì!


Indo Sporty by RSD









L'abbiamo ammirata in movimento, grazie al video di qualche giorno fa: ora gustiamoci i tantissimi dettagli grazie ad alcune foto.
Roland Sands si conferma ai vertici per quanto riguarda le sporty modified a tema racing.

Nei prossimi giorni posterò due riuscite sporty di altrettanti lettori: la splendida tracker di Francesco, realizzata da Samuele Reali di Abnormal Cycles e quella di Fabio votata al japracer.



...state sintonizzati!!!!




STEVE STORZ Story







Oggi lezione di storia grazie ad un interessante video che ci illumina circa Steve Storz, conosciuto ai più per dare il nome all'azienda produttrice di parti specifiche per le nostre amate sportster.




Buona visione!!!!




15 dic 2016

Tramp Cycle Exhaust feat 48





....e pensare che c'è ancora gente che asserisce che il forty-eight possa solo essere preparato in chiave bobber. Guardate come un semplice accessorio, lo scarico, riesce ad imprimere un impronta RACER a questo modello; peraltro trovo che quello realizzato da Tramp Cycle ben si presta alla causa. Una bella sella singola, due sospensioni degne di questo nome e la modified è servita!!!!


Stay tuned . . . 








Famola Strana . . .feat Sporty SuperSonic







Volevate una moto politicamente scorretta, dai tratti sghembi, dalle scelte a dir poco esagerate: eccovi serviti!!!

Super Sonic, questo il nome della preparazione, è caratterizzata da due cerchi da 21''; sono proprio loro l'incipit della preparazione (medesima idea fu adottata dal team di H-D Bologna per la vincitrice della seconda edizione della The Battle of the Kings).

Per rendere la guida più scomoda possibile ma anche per ovvie scelte di stile, vengono adottati un manubrio di boardtracker memoria realizzato a mano, delle barre rigide curvate per l'occasione e una sella a molle, senza molle (scusate il gioco di parole).

Anche il parafango posteriore nasce in officina, dotato di coperture che per l'occasione fungono da tabelle porta numero.
Il canale del cerchio di colore azzurro, il filtro a forma di dirigibile ricavato da un classico S&S, le pedane e manopole bianche e i due scarichi tronchi bendati completano una sporty in tutto e per tutto trasversale.
Non vi è traccia invece di fanaleria e indicatori . . .


In sintesi . . .una modified diversa ma presumo inguidabile; ai limiti dell'esercizio stilistico. . .non mi dispiace!

Stay tuned . . . 



14 dic 2016

1200 Roadster by Tramp Cycle




Insieme a Hidemo e Sundance Ent., Tramp Cycles è un vero e proprio guru in fatto di sporty modified.
A differenza del primo, più incline al japstyle, il nostro è più racer oriented.

In foto, il 1200Roadster che l'officina nipponica ha preparato per l'edizione appena trascorsa dell'Hot Rod Custom Show.
Tra le modifiche . . .tank, sella, sospensioni posteriori, filtro e scarico, manubrio, frecce, porta-strumento etc etc
Approvo in toto gli interventi, scarico e ammortizzatori con serbatoietto separato su tutti, anche se avrei lasciato il tank e il porta-targa di serie: bellissima l'idea delle lente gialla al fanale anteriore.

Noterete nella prima immagine il direttore di Low Ride in pieno servizio fotografico; presumo che presto vedremo questa bella mild customized R sul famoso giornale italiano.

....dopo il museo di Milwaukee, il sogno del sottoscritto è quello di andare almeno una volta a vedere la fiera di Yokohama; chissà che un giorno non si possa realizzare.


Stay tuned . . .




Indo Iron by Roland Sands





Roland Sands sforna a cadenza fissa delle belle modified, tra altre anche su base sporty: in video l'ultima in ordine di tempo, la Indo Iron!
Nonostante la preparazione sia volutamente composta da molti accessori prodotti dall'azienda del genietto californiano, il risultato raggiunge livelli di gusto e personalità altissimi.
Dai comandi, ai cerchi, dallo scarico alla sella, dal filtro alle leve, dal manubrio al cupolino . . . sono numerosissimi e bellissimi i pezzi griffati Rsd.
Ovviamente apprezzo questa sporty . . .apprezzo il suo carattere racer . . .anche se personalmente avrei fatto scelte diverse per la colorazione (anche tenendo l'idea del contrasto nero opaco/lucido e marrone) e per il parafango posteriore (che avrei lasciato più lungo e avrei inventato qualcosa per la luce e la targa).

Un'altra splendida moto ad opera di Roland!!!!!!!!!


Stay tuned . . . 




13 dic 2016

Sportster Storz Numero Uno feat Evergreen!











Ci sono preparazioni sporty che ho sempre guardato con occhi languidi; una è ovviamente la short track stradale trofeo fine anni novanta, l'altra è questà cafe racer Storz bike realizzata sempre dallo staff di Numero Uno Milano dell'epoca d'oro di Carlo Talamo (coincidenza?).

Codone, tank e pedane arretrate dell'azienda americana e un trittico di colori (rosso/cromo/nero) a contrasto riuscitissimo; un drag bar con riser leggermente più lunghi, parafango anteriore con stecche, comandi al manubrio mininal e la special è servita.

Vi confesso che ogni tanto sogno di farne una replica, visto che il medesimo codone Storz giace appeso in garage da tempo; adesso capirete il motivo per cui se dovessi trovare un Supertrapp due in uno a buon prezzo, non esiterei a prenderlo.

Alla fine sognare non costa nulla, anzi i sogni aiutano a vivere meglio come diceva Gigi Marzullo.
Di certo, se dovessi mai replicare questa sporty, modificherei la seduta in modo tale da non dover tagliare i supporti, non cromerei il tank e alzerei un poco il posteriore.

In sintesi: una preparazione che non sente il passare del tempo . . .sempre attuale e affascinante.

Ricordate . . .un classico non tramonta mai . . . 


Stay tuned!