30 apr 2014

Un bel posteriore :)



Premesso che, per il sottoscritto, il CAMPER sta alla MACCHINA come la BAGGER sta alla SPORSTER, per una volta devo dire di apprezzare davvero il posteriore di codesta "motocicletta".

Chissa perchè!!!!


stay tuned . . . 

Un piccolo grande amore - Sporty De Luxe




E' stato amore a prima vista; la passione fu incontenibile.

Lui, un giovane e inesperto sportster, lei di qualche anno più grande e un passato sentimentale burrascoso, una softail de luxe.

Settimane di ardente trasporto, fatte di passeggiate romantiche e di ore a "giocare" nel lettone.

Dopo nove mesi nacque il frutto . . . . una sportster de luxe!


Ero indeciso se inserirla o meno nella tanto temuta rubrica, poi ho desistito e ho preferito raccontarvi questa bella storia d'amore!


Stay tuned . . . 




Rought Crafts - Parts for sporty




Finalmente sono disponibili i pezzi dedicati alle nostre amate sporty, prodotti e ideati da Winston Yeh, in "arte" Rought Crafts.

Avete presente le sue splendide preparazioni? 

Se la risposta è affermativa, non credo di dover aggiungere altro.


Stay tuned . . . .

Sportster by Officina Tondo garage e HD Ravenna







Foto e scritto da Moto.it


La moto è stata preparata dall'officina Tondo Garage in collaborazione con Harley Davidson Ravenna

Il motore è stato preparato da HP Garage, impianto frenante Brembo, sospensioni Ohlins e Marzocchi, sostituito forcellone posteriore (KJ), piastre ricavate dal pieno, dischi Braking, pompe freno Braking e Brembo, cerchi Kineo, serbatoio e codone Storz, corona Rebuffini e tanti altri dettagli.  Il mimetico della carrozza non è una pellicola bensì vernice. 

Tanta roba!!!!







29 apr 2014

La mia harley nuova?




Gnocca sul parafango posteriore a parte . . . se mai dovessi fare questa fine, siete fin da ora autorizzati ad un linciaccio in pubblica piazza.

Al kustom road 2014 c'era questo pannello . . . non ho resistito ad infilarci il mio faccione.

Presto lo scritto e gli scatti in merito all'evento!


stay tuned . . . 

La Rubrica del Gi&Gio' - Storie, strade, percorsi ed eventi!





Prepariamoci allo Sportster Run

La primavera avanza, le belle giornate cominciano a essere più frequenti e lo Sportster Run è sempre più vicino. Riprendendo quindi quanto scrivevo in finale del mio “Elefanten-post” e del mio invito a discutere (possibilmente meno) di estetica e customizzazioni e di “vivere la moto in sella alla vostra moto”, vi propongo un giretto di allenamento in vista del Run organizzato dall’amico Paolo al quale, salvo imprevisti dell’ultima ora, sarò anch’io presente insieme al mio Sporty-Giò e a quanti di voi vorranno/potranno essere della “cumpa”.
E’ un giro semi-impegnativo, complice autostrada A/R.
Io l’ho fatto sabato scorso, 12 aprile, insieme ad altri miei amici bmw-isti, ducat-ist, …-isti (per me quel che conta è condividere la passione che ci accomuna) e vi assicuro che per quanto sia stata dura reggere il loro passo mi sono comunque divertito.
Il Run lo potete vedere qui: http://goo.gl/maps/rfi6s
In sostanza, considerando la partenza dalla barriera A7 di Assago, autostrada fino ad Ovada, da lì in poi comincia l’intorcinamento di budella:
Tiglieto, Urbe, Sassello con sosta caffè e relativi amaretti (buonissimi), Col del Giovo, Pontinvrea, Dego, Cairo Montenotte, Carcare, Pallare, Bormida, Colle del Melogno con sosta-foto souvenir in prossimità della vecchia zona militare (lo è ancora oggi) a presidio della vallata e a difesa di antichi invasori per poi scendere e arrivare a Finale Ligure.
Sosta-pranzo al Ristorante “Il Cucco” in Località S. Bernardino-Finale Ligure che oltre che godere di un’ottima recensione su Tripadvisor http://bit.ly/1pcEerT, ha soprattutto una terrazza con incantevole vista mare. Come dire: se il palato gode anche di una bella vista, il giro ci guadagna. Ritorno a vostra scelta e discrezione. Il mio è stato ridiscendere a Finale L., da lì Spotorno, autostrada fino a Genova Voltri, per poi direzionarmi insieme ad alcuni reduci ancora non sazi di curve e tornanti verso il Passo del Turchino.
Gli “stagionati” come me lo stesso del mitico ospite di “Portobello” del compianto Enzo Tortora che voleva abbatterlo per far sì che non ci fosse più la nebbia in Val Padana, avendo aperto due “balconi”: a est il porto di Trieste e a ovest quello di Genova. Proseguendo dal Turchino,ci siamo diretti a Ovada per riprendere l’autostrada e fare rientro a Milano. Il tutto per un totale di 430/450 km. Problemi particolari per fare rifornimento di benzina non ce ne sono, facendo statali e attraversando così tanti paesi.
A voi il piacere della strada, a me quello di avervela consigliata.
Un saluto amici, alla prossima su queste pagine, ma, come sempre vi ricordo “…vivi la moto in sella alla tua moto” o per dirla all’americana “live your bike riding your bike”.

Gi&Giò 


I

Dyna Limited in vendita - IL BONUS!



Su insistenza di un amico, devo mio malgrado pubblicare questo annuncio.

Conosco la moto e il proprietario; vi assicuro che si tratta di un vero affare.

Il dyna in questione è stato comprato il 6/2012 ed ha percorso solo 3000 chilometri.

La carrozzeria è una limited edition originale del color shop harley Davidson, la moto è dotata di abs, antifurto, oltre ai poggiapiedi e schienale.

Il proprietario, un giovane imprenditore di Milano, ha deciso di tornare al suo paese (credo Israele) e vuole venderla.

Questo dyna l'ho visto di persona è vi assicuro che è tenuto perfettamente, sempre in garage, tagliandato e comprato da Taddy's Milano.

La richiesta è di 13mila euro (ma è stato pagato quasi 20mila nel 2012).

Per altre info non esitate a contattare il numero 3292754490.

Vi chiedo scusa, ma quando un amico chiede una cortesia . . .

Io ho cercato di dissuaderlo dicendo che Duecilindri blog è only for sportster people . . . ma non c'è stato nulla da fare.



La sporty "RANDAGIA" di Omar






Questa è la sporty di Omar; il suo nick? la RANDAGIA.

Mai appellativo fu più azzeccato; una xl rude, spoglia e cattiva ma non per questo priva di carisma e appeal. Osservando le foto posso affermare con certezza che d'impatto la Randagia mi piace parecchio (nonostante la tipologia di fanale anteriore, solitamente poco di mio gusto). Bella la colorazione spezzata a contrasto bianco-nero, semplice ma intonata allo stile e alle gomme a fascia, particolare il porta targa, curioso il manubrio; questa è una di quelle sporty che credo apprezzerò ancor di più dal vivo (perchè riuscirò a notarne ogni dettaglio).

Filtro Hypercharger e scarichi V&H donano coppia e sound a questa ormai ex R, mentre il parafango posteriore accorciato risulta una scelta azzeccata, come trovo riuscito il posizionamento di strumento e indicatori di direzione e l'abbassamento del posteriore per mezzo di sospensioni dedicate. Manubrio Z-bar e sella a molle rigorosamente mono ...che Randagia sarebbe stata se non avesse avuto una seduta singola.

Anche a Omar va il merito di aver provato a farsi una moto diversa dal solito "già visto" . . .i miei sinceri complimenti per il risultato! Anche questa preparazione la potremo vedere, scrutare, ammirare allo sportster run del 17 maggio.


Stay tuned . . .

28 apr 2014

Labour Day 2014 by HAMC



Come ogni primo maggio ....LABOUR DAY by Hells Angels Mc......Duecilindri Blog....presente!



stay tuned!

Sportster modified by Shaw Speed & C.










Solo nell'ultimo anno Shaw Speed and Custom ha "sfornato" una bel numero di preparazioni su base sporty.

Qualcuna riuscitissima, qualcuna meno (almeno per i miei gusti), tutte però hanno come denominatore comune il fatto di non passare di certo inosservate.

Spesso le sporty provenienti dal dealer inglese hanno gomme da sterrato (stranamente non in questo caso), parafanghi posteriori ridotti all'osso, colorazioni accese e un mix di parti hand made e accessori provenienti dal meglio dei cataloghi internazionali.

Nel caso specifico RSD fornisce scarichi, tappo e semi manubri; azzeccato il codino e veramente pregevole la scelta del filtro.

La preparazione nelle immagini la trovo lineare, equilibrata e non eccessiva!


Poi, come sempre, de gustibus ...ma assoluto rispetto a chi crede nelle nostre sporty!


stay tuned . . . 

Che stile!



...semplicemente fantastica; la voglio!!!!


stay tuned!



Bastano due ruote!









Bastano pochi ingredienti per trascorre una bella giornata; una meta, una moto, un amico in moto e il sole ovviamente.

Nulla di particolarmente impegnativo . . . . un giro in Val Trebbia, in compagnia del Biriky (1200s) sono sufficienti.

L'idea iniziale era quello di testare le gomme in solitaria ma, sapendo che Daniele è uno che ama andare in moto non solo in "modalità passeggio", ho accettato volentieri di condividere il giretto.

E infatti ci siamo divertiti . . . .niente corse per carità ... ma una guida sprintosa quando la strada lo permetteva e allegra in genere...quello si!

Pochi ingredienti per un piatto davvero riuscito.

A proposito di piatto ... sosta culinaria in quel di Varzi (con salame e temporale incluso) e pit stop presso un circuito di test auto a coronamento di una piacevole giornata!

Bastano due ruote alla fine . . . 





24 apr 2014

Alcune anticipazioni!



Vi lascio con questa immagine . . . . . !

Prossimamente su queste frequenze, in ordine sparso:

il forty eight di Simone e quello di Janluk, la sporty "randagia" di Omar e l'xr1200 modificata di Alessandro, il nuovo particolarissimo scarico della sporty di Ale il Fra del Tommy e ancora ...... la rubrica del Gi&Giò, la questione super tuner e l'aggiustamento del Neri, l'upgrade della R di Daniele e la nuova versione della The Skull di Andrea . . . la bella sporty di Alessia, il post sul Kustom Road 2014 .......la questione buono sconto tatuaggio (non mi dimentico ragazzi!), il sogno premonitore di Fabrizio Lopez . . . 

Nel mezzo tanti argomenti, tante sporty e tante chicche, come al solito!

Dove lo trovate un blog come questo????


Stay tuned . . . e buon 25 aprile!


Low Ride 71 è in edicola!






In tutte le edicole, il nuovo numero di Low Ride.

Al suo interno, un ampio spazio è dedicato ad alcune bellissime preparazioni su base sporty.

Nella rubrica Eventi, . .. . in risalto lo Sportster Run 2014.

Questi giorni di vacanza avrò qualcosa di bello e interessante da leggere . . . 


stay tuned. . . 

TT&CO sporty bag






Ieri, finalmente, è arrivato il pacco dal giappone.

Grazie agli "agganci" con il paese del sol levante del lettore Gaetano (la sua bellissima sporty in salsa wasabi grigia la conoscete bene, è stata più volte su questo blog) sono riuscito ad ordinare la bag della TT&co.

Non me l'aspettavo così ben fatta e capiente; un grazie a Gaetano!

stay tuned . . .




Sportster run 2014 - stay tuned!



Sportster run 2014; raggiunte le settanta adesioni si preannuncia un evento speciale (mica bruscolini...).

Se andiamo avanti di questo passo dovremo cambiare i nostri intenti, da RUN lo dovremo far diventare un MEETING.

Scherzi a parte . . . . . ci divertiremo, questo è certo!

Provate ad immaginare settanta/ottanta sportster tutte vicine; modificate, genuine a carburatore o iniezione . . . sarà un gran colpo d'occhio.

Ovviamente allestirò una zona scatto, in posa japstyle, per tutti coloro che vorranno . . . . 

Abbiamo destato l'attenzione anche della stampa specializzata per cui lucidate le moto e montate l'ultimo accessorio, la nostra festa è alle porte.

Presto maggiori dettagli sul giro, sul percorso e alcune informazioni generali.

CHI NON AVESSE ANCORA CONFERMATO, PUO' FARLO CLICCANDO LA LOCANDINA CHE VEDETE ALLA VOSTRA DESTRA IN ALTO.

Rimangono ancora pochi posti . . . . 





Quale modo migliore . . .




Quale modo migliore di iniziare la giornata se non postando una bella sportsterina d'annata!

Un vero gioiello . . . ulteriori parole sono superflue!

Ma quanto mi piace . . . .

23 apr 2014

La sportster modificata di Paolo











Premesso che "ogni lingua ha il suo gusto" e che in fondo tutto è relativo, mi ritrovo ad osservare sempre con ammirazione quando qualcuno cerca di modificare in maniera originale la propria sporty, senza rifarsi pedissequamente a questo o quel genere di customizzazione. 

La sporty di Paolo ne è un esempio lampante; guardate come è riuscito a rendere unico il suo forty eight. Ad aumentare il mio "rispetto" per questa preparazione è il fatto che molte delle parti che vedete sono state realizzate dal proprietario stesso; serbatoio e borse asportabili sono solo un esempio.

Il peanut originale è stato ovviamente conservato, quello che è stato montato proviene da un Dyna; è stato tagliato e sono state invertite le parti per creare l'effetto che tanto amava Indian Larry. Con l'aiuto del cannello sono state fatte aderire bene i contorni e poi saldato il tutto, prima di essere verniciato con glitter cromato e inchiostro rosso.

E vogliamo parlare dell'uso della tinta per elicotteri (che sembra quasi donare un effetto gomma alle parti trattate) sui copri fender, la zona centrale del tank e sulle fiancatine? Vi assicuro che dal vivo questa tipologia di verniciatura è particolarissima . . .viene voglia di toccare con mano le zone interessate. Anche i riser sono stati realizzati artigianalmente mentre quella "strana" leva a pedale aggiuntiva che vedete nella zona freno posteriore (quart'ultima foto) è una geniale soluzione per aprire/chiudere gli scarichi a seconda della necessità di rombo.

Nell'insieme trovo la sporty di Paolo armoniosa, elegante e sicuramente unica; azzeccata la scelta del filtro, degli scarichi e delle particolari pedane.

Insomma, mi piace . . . poi come sempre . . .i gusti sono gusti. Spero che anche questa sporty la possiate ammirare dal vivo allo sportster run 2014!


Stay tuned . . . .