30 set 2016

Black Rain Sportster










.....e poi, per fortuna, ci sono preparazioni come questa a darmi entusiasmo e un pizzico di goduria.

Ricorda ovviamente la Cafe Racer del 1977 e ancor più la sporty del film Black Rain che proprio dalla storica harley davidson prese ispirazione.

Realizzata presumibilmente con alcuni pezzi del mitico e ormai introvabile kit della Mecatwin . . .sostituita la cinghia con una catena, più adatta per accellerate al cardiopalma e scarico due in uno in due di provenienza Tramp Cycles.



Che dire se non .....perfetta....anzi PERFETTA!!!!


Stay tuned on 2C!





Il cacciatore di XL






Foto by Light/Metal


Ecco ci risiamo; una di quelle situazioni in cui sono in dubbio . . .da una parte riconosco alcune peculiarità a questa preparazione sporty, scovata proprio fuori le Officine Mermaid a Milano, dall'altra con i pezzi a disposizione si poteva fare molto, ma molto meglio.

Forse è semplicemente la colorazione anonima a trarre in inganno . . . non so !!!
Certamente le moto non riuscite sono altre . . .però non posso neanche esaltare una special che non mi emoziona.


Se fossimo a scuola e io l'insegnante, le darei come voto un dal 5/6.



Tocca a voi l'ardua sentenza . .  .




Stay tuned!




29 set 2016

H-D Bolzano Sporty Battle feat Faak!






Questa la preparazione su base iron con la quale la concessionaria di Bolzano ha partecipato al concorso The Battle of The Kings. Scovata proprio fuori al loro stand in quel del Faaker non potevo non scattare qualche foto.

Poi l'occhio cade sul cartello posto al suo fianco . . . 

Senza entrare nel merito delle scelte, evidenzio solo la circostanza che cercare di vendere questa moto ad oltre 18 mila euro mi sembra una vera esagerazione rispetto alle modifiche apportate. . .la cosa divertente è che vicino al prezzo c'è anche la scritta special price . . .menomale!

Per darvi qualche termine di paragone le special sporty di Parma, Monza, Lodi costavano intorno ai 15 mila euro chiavi in mano.



Stay tuned!



La sporty 2.0 del Pejo









Questa è la sporty di Mattia alias il Pejo; appassionato di custom e di tatuaggi, volontario del meeting, non poteva non ambire ad avere una moto fatta a sua immagine e somiglianza.

Una modified deve rispecchiare la personalità del proprietario, ecco spiegato talune scelte assolutamente particolari del nostro.
Il verde fluo delle manopole è stato forse l'incipit del progetto seguito a ruota dalla colorazione flame del peanut di fortyeight memoria, peraltro in tinta con casco e adesivi. Ma è l'anima chop la vera linea guida della moto.

Del modello d'origine, la versione low, poco o nulla rimane, ma in questo caso è un bene, perchè questa sporty attira sguardi ovunque venga parcheggiata. 
Il vezzo del Coyote . . ? Sarà Mattia stesso a spiegarci il perchè di questa scelta!
Anche se potrebbe sembrare il contrario, la moto è ancora in lavorazione; un chopperino 2.0 è l'obbiettivo finale.

Ancora due o tre modifiche ben assestate e il cantiere sporty verrà chiuso, almeno per qualche tempo.
Forse una sella doppia in stile king&queen, forse uno scarico che punta i terminali verso il cielo, forse un sissy artigianale?
Lo scopriremo insieme . . .



State sintonizzati!