21 febbraio 2018

Nuovo 48 Special e Iron 1200







Vi mostro quasi in tempo reale un paio di foto raffiguranti i nuovi sportster presentati dalla Motor Co: due versioni special del mitico 48 e dell'iconica iron, portata per l'occasione a 1200 cc di cilindrata. Ovviamente i due nuovi modelli vanno ad affiancare le rispettive versioni standard. Nei prossimi giorni tratteremo l'argomento in maniera approfondita, per ora mi limito a fare un paio di commenti a caldo. Essendo due special edition di moto già presenti in listino non mi aspettavo nessuna rivoluzione per quanto riguarda il motore e nessuno stravolgimento dal punto di vista estetico. Sarebbe stato assurdo farlo proprio in questa occasione.

Tra le due preferisco il 48: bellissima la grafica seventies perfettamente in linea con il bobber look (vi invito a guardare la versione bianca), azzeccata la tipologia di manubrio e la scelta di mettere un pò di cromo in più. Total black invece l'iron (ad eccezione del tank), che diventa un corposo 1200 e viene dotato di un mini apehanger e di un cupolino di derivazione racer. Alcune buone intuizioni però fanno ben sperare per il futuro!

Qui potete vedere le moto nei dettagli.




Auguri feat Sporty cake



Un'altra bella gratificazione a tema meeting mi arriva da Edoardo degli Zingari On The road, gruppo giunto in massa a supporto delle edizioni 2016 e 2017. Cosa c'è di meglio che festeggiare il compleanno con una torta a tema sportster? Una sorpresa speciale: grazie a Edo e alla zavorrina Lori. Buon compleanno anche da parte mia.


Speriamo in una massiccia partecipazione degli Zingari anche all'edizione di quest'anno: ma non ho dubbi.








Scampato pericolo!



#perfortunasiamosalvi #scampatopericolo #forverysportsterpeople #duecilindriblog 

Nelle prossime ore la Motor Co. svelerà due novità a tema sportster: state sintonizzati, appena avrò qualche info in più, ne farò subito un post. Incrociamo le dita.







20 febbraio 2018

Harley Davidson Bergstrasse feat T.B.O.T.K.







Non una preparazione, ma ben due quelle realizzate dal dealer tedesco HARLEY DAVIDSON BERGSTRASSE per l'edizione 2018 della The Battle of the Kings. La base di partenza è in entrambi i casi un 1200 Roadster, modello che per alcune sue peculiarità (cerchio da 17'' posteriore e forcella anteriore a steli rovesciati) è quello che meglio si presta per preparazioni tracker. Sarò di parte ma trovo che l'uso del kit completo Storz, composto da codino e serbatoio calzi perfettamente sul roadster: mi piace davvero. Peccato solo che il tank dell'azienda americana costi uno sproposito; oltre duemila euro grezzo. 

Ma torniamo alla moto. Personalmente avrei fatto delle scelte differenti per lo scarico e il filtro e avrei lasciato gli specchietti nella loro posizione originale: il giudizio però non cambia. Apprezzo anche il tachimetro digitale (che montano alcuni softail 2018) e la tipologia di fanale anteriore. In merito alla colorazione trovo ottima la soluzione di riadattare una storica decal R mentre non sono completamente convinto della verniciatura orange dei cerchi. 


In sintesi: una delle mie preferite in assoluto del contest di quest'anno. Due preparazioni che con un paio di aggiustamenti avrei definito perfette.